Il barone rosso torna a volare con Linux


A dispetto della triste fama dell’Italia di essere stato un paese arretrato all’inizio del Novecento, fummo noi italiani i primi a impiegare gli aeroplani in azioni di guerra, in Libia contro i turchi nel 1911, quando il Barone Rosso compiva diciannove anni e cominciava la sua carriera militare in fanteria.

Alcuni periodi storici, esposti con il media dei videogiochi, sono più intriganti di altri; anche il genere influisce molto, per esempio gli “ammazzatutti” collocati storicamente nell’antica Roma sono rari, al contrario in questo contesto abbondano gli strategici. Va peggio per il Far West, ogni progetto di gioco sui pionieri, i fuorilegge e i bounty killer è stato quasi sempre ignorato dal pubblico, a parte il leggendario Gunsmoke! Oggi tornano di moda i giochi realistici ambientati nella Prima guerra mondiale, tra le trincee, a colpi di baionetta e con le maschere antigas; ecco mancava solo il simulatore di volo, pardon, un diversamente simulatore di volo: Red Baron è una via di mezzo tra Flightgear e Air Conflict. Riuscirà a sfondare?

Red Baron ha una campagna single-player e un multiplayer; nel primo caso il giocatore segue una storia generata in maniera casuale: ci sono trenta missioni che interessano il periodo storico che va dal 1915 al 1918. Il realismo è garantito da un moderno motore di gioco, sembrerà di giocare al primo Red Baron ma questa volta con una grafica spettacolare e un maggior numero di funzioni che danno l’impressione di controllare un vero veicolo, tutto sarà incredibilmente coinvolgente garantiscono gli sviluppatori. La peculiarità della partita multiplayer è il mondo persistente, tipo MOBA, con mappe che ricreano in maniera attendibile i luoghi del teatro di guerra: Verdun, Somme, ecc. I veicoli disponibili sono i classici biplani di legno e a traliccio, ormai nell’immaginario collettivo.

SVA V italiano del 1917

SVA V italiano del 1917

Malgrado la campagna di raccolta fondi su Kickstarter sia stata un clamoroso insuccesso, lo sviluppo continua e, speriamo, venga mantenuta la promessa di portare il gioco su Linux. Adesso Red Baron tenta di entrare nella libreria Steam passando per Greenlights. Il team che sta sviluppando questo gioco è formato da esperti del genere di gioco flight simulator: Ace of Aces (1986),  A-10 Tank Killer (1989), Red Baron (1990) e Aces over Europe (1993); ci sono almeno dieci anni di storia dei simulatori di volo.

Fonte:

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...